NOTIZIE DAL PRONTO SOCCORSO LEGALE COVID-19 -INFORTUNIO SUL LAVORO CHI E COME

  Dopo la qualificazione come infortunio sul lavoro degli operatori sanitari (circolare 17 marzo – medici ed infermieri), l’Inail è intervenuto per chiarire l’ambito di copertura anche per gli altri lavoratori (circolare 13 del 3/04/2020– lavoratori di altri servizi)Classe:  malattie infettive e parassitarieDestinatari

  • operatori sanitari esposti a un elevato rischio di contagio, aggravato fino a diventare specifico.
  • lavoratori con alte condizioni di rischio 

Per tali operatori vige, quindi, la presunzione semplice di origine professionale, considerata appunto la elevatissima probabilità che gli operatori sanitari vengano a contatto con il nuovo coronavirus.Lavoratori con una condizione di elevato rischio di contagio possono essere ricondotte anche altre attività lavorative che comportano il costante contatto con il pubblico/l’utenza.In via esemplificativa, ma non esaustiva, si indicano: lavoratori che operano in front-office, alla cassa, addetti alle vendite/banconisti, personale non sanitario operante all’interno degli ospedali con mansioni tecniche, di supporto, di pulizie, operatori del trasporto infermi, etc. Anche per tali figure vige il principio della presunzione semplice valido per gli operatori sanitari.In altri casi andrà dimostrata l’occasione del lavoro.Essa comprende tutte le condizioni temporali, topografiche e ambientali in cui l’attività produttiva si svolge e nelle quali è imminente il rischio di danno per il lavoratore, sia che tale danno provenga dallo stesso apparato produttivo e sia che dipenda da situazioni proprie e ineludibili del lavoratore.  SCARICA IL PDF ESTESO _______________________________________________________ 

Sotto-categoria: